reddito cittadinanza

Reddito Di Cittadinanza, modifiche

A quanto pare una delle fake news di questi giorni è del quotidiano LA REPUBBLICA, secondo la quale il ministro dell’economia Giovanni Tria ridimensiona il reddito di cittadinanza, affermando che non sarà più di 780 euro per 8 milioni di italiani, bensì subirà una vera e propria rimodulazione a 300 euro, ma il vicepremier LUIGI DI MAIO smentisce facendo chiarezza con un suo messaggio:

“Non contenti hanno rilasciato ancora una volta, la bufala dei file ai CAF il 4 marzo, una menzogna smentita in tutte le salse, ma che continua ad essere diffusa dai giornali dell’establishment in spregio dei cittadini del Sud, raccontati come persone che vanno in giro a fare l’elemosina. Se non è ancora razzismo, poco ci manca”

LE PAROLE DEL MINISTRO DI MAIO

“Ogni giorno alcuni giornali inquinano il dibattito pubblico e la cosa peggiore, è che lo fanno anche grazie ai soldi della collettività. In legge di bilancio porteremo il taglio dei contributi pubblici indiretti e stiamo approntando la lettera alle società partecipate di Stato per chiedere di smetterla di pagare i giornali (con investimenti pubblicitari spropositati e dal dubbio ritorno economico) per evitare che si faccia informazione sui loro affari e per pilotare le notizie in base ai loro comodi”.

Per ultimo – sempre Di Maio – afferma che questo non è giornalismo, ma solo propaganda per difendere gli interessi di una ristretta élite che pensa di poter continuare a fare il bello e il cattivo tempo. Non funzionerà più in questo modo. Il nostro paese ha bisogno di un’informazione libera e di editori puri senza altri interessi che non siano quelli dei lettori. Il reddito di cittadinanza si farà e sarà come previsto dagli accordi.

“L’operazione di discredito verso questo governo sta continuando senza sosta” – ha affermato il vicepremier, ritenendo che si stiano coalizzando contro di lui con le fake news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *