INFLUENZA MESSICANA CREA UNA CRISI MONDIALE

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Ricordate la tubercolosi? Ecco lo XDR-TB, una nuova influenza messicana del sangue, che sarebbe stata portata in giro per il mondo dal Messico.

Facebook ha dato il via a questa notizia a metà maggio del 2019, avvertendo che lo XDR-TB, o “tubercolosi ampiamente resistente ai farmaci”, stava scatenando il caos al confine meridionale tra Messico e Stati Uniti.

 Non sono fatti reali, ma una serie di notizie di disinformazioni sulla salute fatte da una struttura che si autodefinisce “Istituto per la guarigione naturale”.

Permettetemi di descrivere quanto sia grave la situazione attuale, perché il governo sta restando senza parole. È nota come “l’influenza messicana del sangue”, o con il suo nome scientifico … XDR-T. E non vorresti vederne i sintomi (sanguinamento interno, tosse di sangue, convulsioni e persino soffocamento) sul tuo peggior nemico.

Per anni è stato visto come un “problema del terzo mondo”, che ha ucciso decine di persone nei paesi più poveri del mondo… E un importante focolaio negli Stati Uniti era stato considerato impensabile. Ma ecco l’orribile verità che non vogliono che tu sappia … un’epidemia negli Stati Uniti è già iniziato. E i funzionari non hanno idea di come contenerlo.

L’Institute for Natural Healing è una filiale di una società editoriale nota come Agora, Inc., che ha una lunga storia di utilizzo di notizie fuorvianti per convincere la gente ad acquistare integratori, e-book e altro materiale in vendita.

In realtà, il nome scientifico della malattia in questione non è “XDR-T”, ma “XDR-TB”, una classificazione della malattia che è appena più grave della TBC multiresistente (MDR-TB).

“Influenza messicana del sangue” è un altro nome inventato.

Potete stare quindi tranquilli e passare l’estate in Messico, nessuna influenza messicana del sangue si sta diffondendo nel mondo.

RADIO FAKE NEWS-LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *